IMG_2112.JPG

'flow to grow' è il modello di change che utilizziamo per accompagnare i nostri clienti.

 

I nostri teatri

Abbiamo creato per Voi esperienze uniche.

La parola teatro rappresenta per noi uno spazio protetto, aperto e di sperimentazione sicura, uno scenario diverso e unico in cui 'mettersi in gioco' con coraggio e divertimento.

Il teatro per Noi è un luogo per vedere oltre... dal greco θέατρον (dal verbo θεαομαι theàomai)... ossia "vedo".

E' luogo di sperimentazione e crescita verso una maggiore consapevolezza e lo sviluppo di nuovi comportamenti.


La metodologia utilizzata è incentrata sulle neuroscienze, l'intelligenza emotiva e sull’action learning, ovvero sul pieno coinvolgimento dei partecipanti durante tutto lo svolgimento delle attività. La didattica alterna i necessari momenti teorici con sessioni esperienziali legate all'improvvisazione teatrale.


Obiettivo primario è rappresentato dalla volontà di far vivere e provare un'esperienza di cambiamento in prima persona, con gioia, gratitudine e divertimento.

Siamo fermamente convinti che se migliori come persona, migliori anche come manager.

Dandelion Parachute Seed

Gestire lo stress

IL TEATRO DEL PRESENTE (C)

Una massima dell’improvvisazione è “vivi il presente, qui ed ora”. Ci metterai un po’ a capirla, ma quando l’avrai metabolizzata, ti accorgerai del tempo che hai perso fino ad ora, oppure apprezzerai di più ciò che stai facendo. Smettila di pensare a quello che la vita ti potrà riservare in futuro e goditi quello che sta succedendo in questo momento.

Smettila di lamentarti del passato o del futuro, vivi nel presente e lavora con quello che hai a disposizione.

L'improvvisazione è un allenamento a capire cosa vuol dire vivere nel presente, perché ogni scena si svolge nel qui ed ora ed ogni volta che la tua testa vaga nel passato e nel futuro, ti accorgi che non stai improvvisando con il tuo partner.

Lavorare in team

TEATRO DELLA CONNESSIONE©

Molti improvvisatori non parlano di ascolto, ma di connessione. Se riesci a connetterti con l’altra persona, hai fatto Bingo! Ma come si fa a connettersi?
Cercando di non correggere né di migliorar il gioco del mio compagno, ma cercando di farlo crescere, di potenziarlo. Anche il mio compagno improvvisa con la stessa premessa, lavorerà grazie a me e per me. Controllo il mio compagno, e lui controlla me, per mezzo della tecnica, e so che qualunque cosa proponga uno dei due sarà accettata. Gioco, gioco e gioco. Ascolto, connessione e fiducia.
Il lavoro in team è andato via via acquisendo un’importanza sempre più forte all’interno delle strutture lavorative. Saper lavorare in team prevede il saper organizzare il proprio lavoro, sapersi dare delle priorità e saperle cambiare se necessario, sapersi inserire in un flusso di lavoro al di là dei silos di competenza. Il tutto può incontrare ostacoli, momenti di crisi, interruzioni, inefficienze a cui si deve essere capaci di far fronte. Obiettivi: Comprendere e gestire i meccanismi che stanno alla base di un team di lavoro di successo. Sviluppare le potenzialità del proprio team. Mantenere sempre alta la motivazione e l’energia del gruppo di lavoro anche in momenti difficili o di forte cambiamento.

squadra di conversazione
assicella artistico

SVILUPPARE LA PROATTIVITA'

TEATRO DELL'AZIONE

L’essenza dell’improvvisazione è l’azione, ossia noi agiamo per scoprire cosa succede dopo. Come abbiamo visto prima, noi agiamo solo se siamo sicuri di non sbagliare, per l’improvvisatore invece funziona così: pronti, fuoco, puntate. Si comincia prima di avere un piano! Ovviamente però bisogna agire in modo appropriato, fare ciò che è necessario, e a volte questo modo significa proprio non fare nulla, restare in attesa che altri agiscano, per poi agire di conseguenza.

 
Luxury Yachts Sailing

NAVIGARE IL CHANGE©

IL TEATRO DELLA RESILIENZA

L’improvvisazione è uno strumento magico che lavora sulle “NON-TECHNICAL SKILLS”. La resilienza nasce come concetto dalla scienza dei materiali. E' la capacità di modificarsi sotto pressione. In questa giornata ci alleneremo su I.E. e Le Life Skills sono le competenze che portano a comportamenti positivi e di adattamento che rendono l’individuo capace (enable) di far fronte efficacemente alle richieste e alle sfide della vita di tutti i giorni. Lavoriamo divertendoci per diventare antifragile.

 “Un’opzione è ciò che ci rende antifragili e ci permette di beneficiare del lato positivo dell’incertezza” N. Taleb.

DIVENTARE COACH

TEATRO DEL 'TU'

Nell’improvvisazione teatrale quello che il compagno propone è la cosa più importante in scena, non cerco di correggere né di migliorar il suo gioco, ma cerco di farlo crescere, di potenziarlo. Anche il mio compagno improvvisa con la stessa premessa, lavorerà grazie a me e per me. Controllo il mio compagno, e lui controlla me, per mezzo della tecnica, e so che qualunque cosa proponga uno dei due sarà accettata. Gioco, gioco e gioco. Ascolto, connessione e fiducia. Nella comunicazione, nel contesto dei rapporti umani, ci fidiamo di chi comunica col cuore. E' per questo che bolliamo come fasulli i comizi politici, che leggono da dei testi. I migliori oratori sono quelli che si rapportano in tempo reale con le persone.


Woman with White Shirt
arms-3847498_1920.jpg

ESSERE LEADER

TEATRO DELLA GENTILEZZA© 

Nel mondo dell’improvvisazione il modello del lavoro è quello del controllo condiviso. E’ un modo diverso dal “io controllo e tu esegui” perché entrambe le parti devono rimanere attente e connesse per poter cambiare in ogni momento. Entrambi sono responsabili e nessuno ha il controllo totale della situazione. La competizione è sostituita dalla cooperazione. E la prerogativa per cooperare con altri, è la gentilezza. Agire con gentilezza e riguardo provoca un senso di sicurezza. Per ogni gentilezza fatta, se ne ricevono altre dieci. Le persone arroganti trovano sicurezza nel cestinare le idee degli altri. Le persone con poca autostima provano sicurezza a bocciare le loro stesse idee.

 

DISTINGUERSI NELLA VENDITA

TEATRO DELL'EMPATIA©

L’improvvisazione teatrale ti costringe ad osservare il tuo compagno in scena, a leggere le sfumature, a cogliere i dettagli per poter entrare immediatamente sulla sua lunghezza d’onda. Se non fai così non stai lavorando col tuo compagno, ma stai lavorando da solo, e stai facendo la tua improvvisazione.
La causa profonda di una performance di vendita deludente non stanno solo, come spesso si sente, nelle competenze di conoscenza del prodotto ma spesso risiedono altrove, nelle soft skills. L’Intelligenza Emotiva, postulando l’autenticità, la centralità delle persone e l’empatia risulta quindi di valido faro per il venditore, anche il più esperto, per comprendere come muoversi efficacemente nella trattativa e come impostarla correttamente.
I clienti che entrano in sintonia con il venditore hanno probabilità 12 vuole superiori di continuare ad acquistare. La Forum Corporation on Manufacturing and Service Companies ha fatto una ricerca con l’obiettivo di individuare le ragioni che portano il cliente ad abbandonare il proprio venditore. 
Alla domanda: perché decide di abbandonare il suo venditore il 30% degli intervistati ha motivato la scelta attraverso ragioni collegate alla qualità del prodotto e all’insoddisfazione per “l’eccellenza tecnica” dimostrata, il restante 70% motivava, invece, la scelta attraverso ragioni principalmente emotive e di relazione. 
Obiettivi 
Capacità di saper impostare efficacemente una trattativa di vendita nelle sue tre fasi, saper presentare efficacemente il prodotto e saper riconoscere, utilizzare, comprendere e gestire in modo consapevole le proprie ed altrui emozioni. Vedremo come conquistare e fidelizzare i clienti incrementando cosi’ il fatturato e migliorando le abilita’ di vendita.

ECCELLERE NELLA NEGOZIAZIONE

TEATRO DELL'ASCOLTO©

Le capacità negoziali sono abilità trasversali per tutti i ruoli aziendali, imparare a riconoscere le situazioni negoziali, valutare con attenzione le controparti, comprenderne i comportamenti, e analizzare le dinamiche cognitive ed emotive sono tutti elementi fondamentali per il successo della trattativa. Il corso si pone l’obiettivo di sviluppare al meglio sia la parte strategica insita in ogni processo di negoziazione sia la parte emotiva, maggiormente centrata sul mantenere la lucidità  e massimizzazione degli obiettivi propri e altrui, incrementando cosi la sensazione di efficacia e la capacità di incidere nella trattativa. La negoziazione si utilizza quotidianamente per affrontare situazioni con l’obiettivo di raggiungere accordi, ma non c’è sempre la consapevolezza della strategia negoziale messa in atto. Questo determina la difficoltà di ottenere risultati ottimali e di comprendere le cause delle negoziazioni fallite. Con questa giornata si apprenderà come strutturare una strategia e come muoversi in trattativa, in maniera efficace.
Nell'improvvisazione teatrale, devi allenarti sull'ascolto attivo, altrimenti non starai veramente improvvisando.
Si parla sempre di ascolto attivo, ma che cosa vuol dire?
L’ascolto attivo richiede una modalità di osservazione più accurata e riflessiva, attenta ai particolari e alle forme, meno soggetta all’urgenza classificatoria e all’influenza del senso comune. L’ascolto attivo dipende in buona misura dalla capacità di mantenere questa fiducia che il mondo è prevedibile e conoscibile, senza essere tuttavia presi dall’angoscia quando non lo è. Invece che restringere i mondi possibili, possiamo ampliarli in modo tale che in essi siano previsti anche lo sconcerto e il disorientamento, lo stupore e l’esplorazione, la resistenza e l’immaginazione.

POTENZIARE IL PROBLEM SOLVING 

TEATRO DELLA CREATIVITA'©

Nessuno vuole problemi, tutti vogliono soluzioni. In una situazione economica sempre più fluida ed incerta, che richiede un’alta capacità di flessibilità e di adattamento e lettura di nuove situazioni, la capacità di riuscire a sbrogliare situazioni complesse e di riuscire a individuare una soluzione creativa ed innovativa diventa fondamentale. 

Obiettivi

Obiettivo di questo percorso è aiutare le persone a lavorare con pensiero laterale nel processo di problem solving.  Possiamo attivare comportamenti efficaci per risolvere i problemi in maniera autonoma non solo per risparmiare tempo, superando stalli di creatività ma anche risparmiando budget, per un migliore uso delle risorse grazie ad un processo organizzato e creativo.

Contenuti:

Risolvere un problema significa distinguere tra ostacolo, problema ed obiettivo e scoprire le leve di cambiamento e metterle in moto. Per farlo bisogna cambiare i consueti punti di vista, in questa giornata lavoreremo su tutto il processo di problem solving creativo con ben 9 tecniche immediatamente applicabili.

Nell'improvvisazione l’aiuto collettivo del gruppo nella risoluzione dei problemi riduce nell’attore il fardello dell’ansia. La paura dei giudizi abbandona lentamente gli attori, mentre il buono\cattivo, il giusto\sbagliato, scompaiono dal vocabolario e dai pensieri di tutti. E’ in questa perdita della paura che risiede la liberazione della creatività.

Una mutua fiducia rende possibile l’allievo di abbandonarsi alla valutazione, sia che essa sia data da un insegnante, che da un pubblico che dai compagni. Si acquisisce sicurezza, perchè col tempo, l’allievo si rende conto che agisce e viene agito. L’intuizione che ne ricava resta con lui nella vita quotidiana.